LA BIBLIOTECA DI CAMIGLIANO

Cronistoria della biblioteca

Nel giugno del 1989 su iniziativa del presidente della Circoscrizione n2 di Capannori, Sig Luigi Filippi, della Preside della scuola media di Camigliano, prof.ssa Tina Concetti Granucci e di un gruppo di volontari che poteva avvalersi dell’esperienza della Sig.ra Ada Tinè, addetta alla biblioteca del Comune di Porcari, fu aperta la Biblioteca Circoscrizionale di Camigliano. Ebbe sede nell’aula magna della scuola media di Camigliano ed il primo nucleo di libri fu costituito dai volumi della scuola media, da donazioni varie e da libri acquistati con il finanziamento deliberato dal consiglio della Circoscrizione n. 2.

L’ubicazione dei locali della biblioteca non era molto felice in quanto era ubicata a nord dell’edificio e per raggiungerla necessitava effettuare un percorso assai disagiato e all’imbrunire diventava anche un po’ pericoloso.

Nel 1992 nella scuola di Camigliano si liberarono alcuni locali situati nella parte sud dell’edificio, prospicienti a Via delle Pianacce e raggiungibili in maniera molto più agevole. Con delibera del Consiglio della Circoscrizione n 2 la Biblioteca fu trasferita in detti locali e in essi furono collocati anche i computer per il PAAS la cui gestione fu affidata all’associazione “Amici del libro”

Nel frattempo fu ritenuto opportuno dare un nome alla Biblioteca e fu scelto di intitolarla a allo scrittore lucchese Mario Tobino in quanto proprio a Camigliano, in occasione di un incontro con gli studenti e insegnanti , lo scrittore ebbe una delle ultime apparizioni i pubblico; poco dopo andò ad Agrigento per ritirare il premio LUIGI PIRANDELLO e vi morì

Nel 2007 la scuola ebbe bisogno nuovamente dei locali utilizzati dalla biblioteca che, pertanto rimase chiusa per alcuni mesi. Il PAAS continuò a funzionare in alcuni locali dell’edificio scolastico.

Appena si liberarono i locali a piano terra, già occupati dalla Associazione di Protezione civile “Capannori Nord “ la biblioteca fu in essi trasferita”; sono i locali dove ci troviamo attualmente

.

Nel 2008 la “Biblioteca circoscrizionale” fu trasformata in “Biblioteca Comunale decentrata “ e il Comune di Capannori vi inviò una sua dipendente.

Nel frattempo la Scuola ebbe bisogno anche dei locali occupati dal PAAS che pertanto fu insediato nei locali della Biblioteca.

La biblioteca "Mario Tobino"

a Biblioteca Pubblica "Mario Tobino" è un servizio gratuito e aperto a tutti, curato dal gruppo di volontari dell'ass. "Amici del Libro".La biblioteca: promuove la lettura fin dall'età pre-scolare è diaiuto e di riferimento a chi necessita di informazioni, sia attraverso la consultazione di enciclopedie e monografie, sia mediante l'accesso alla rete Internet, è un luogo per chi voglia apprendere nuovi linguaggi e nuovi saperi (lingue straniere, informatica). La Biblioteca offre un patrimonio librario di circa 20.000 volumi continuamente incrementato con testi di narrativa e saggistica, liberamente consultabili e una sezione di storia locale, una sezione ragazzi che annovera circa 2.000 volumi, nata per promuovere la lettura tra i giovani anche in età prescolare. Per cercare un libro è possibile accedere direttamente agli scaffali delle sale o consultare i cataloghi (cartacei ed elettronici): i libri sono ordinati per autore e per soggetto.

FINALITA': La Biblioteca Pubblica "Mario Tobino" è una Biblioteca Comunale decentrata che offre un servizio gratuito e aperto a tutti. Fu fondata dal gruppo di volontari "Amici del Libro" che tuttora collaborano nella sua gestione.

La biblioteca:

  • Promuove la lettura fin dall'età pre-scolare;
  • E' di aiuto e di riferimento a chi necessita di informazioni, sia attraverso la consultazione di enciclopedie e monografie, sia mediante l'accesso alla rete Internet;
  • E' un luogo per chi voglia apprendere nuovi linguaggi e nuovi saperi (lingue straniere, informatica).

La Biblioteca offre:

  • Un patrimonio librario di circa 20.000
  • Una se zione di storia locale;
  • Una sezione ragazzi che annovera circa 2.000 volumi, nata per promuovere la lettura tra i giovani anche in età prescolare;
  • Una sezione di videocassette VHS comprendenti film e documentari forniti - su richiesta - in prestito alle scuole e ai privati;
  • Un catalogo automatizzato.

STRUTTURE ED ATTREZZATURE:

  • Sala ragazzi opere divise per genere ed età;
  • Sala con opere di narrativa italiana e straniera e sezione di storia locale;
  • Sala con opere di filosofia, pedagogia, scienze,.... .....;
  • Sala per la lettura,

CONSULTAZIONE: Per cercare un libro è possibile accedere direttamente agli scaffali delle sale o consultare i cataloghi (cartacei ed elettronici): i libri sono ordinati per autore e per soggetto.Le opere sono collocate su scaffali aperti nelle sale e sono ordinate secondo il sistema di classificazione decimale Dewey.

PRESTITO:I libri possono essere consultati in sede o presi in prestito. Il prestito di libri è un servizio pubblico e gratuito. La tessera di iscrizione allo schedario lettori, si ottiene previa presentazione di un documento di identità. La tessera è strettamente personale e dà la possibilità di ricevere in prestito, per una durata di 30 giorni, fino a tre opere. MATERIALE ESCLUSO DAL PRESTITO: opere di consultazione generali (dizionari, enciclopedie,..)